Peer Network News

Author
Enrico Parisini
Category
Date
Gen 3, 2024

Applicazioni Componibili: un nuovo paradigma tecnologico

rappresentazione grafica delle composable applications (cubi, linee, grafici in formato vettoriale

L’innovazione necessaria alle aziende per competere su nuovi e vecchi  mercati oggi viene abilitata dalla trasformazione digitale con tutto il suo portato di efficacia, efficienza e agilità operativa.  In questo contesto le applicazioni componibili (Composable Business Applications) emergono come una evoluzione nell’approccio alla progettazione e allo sviluppo del software che deve adattarsi alle nuove idee di business e soprattutto ai processi che le implementano. 

 

Cosa sono le Composable Business Applications

 Secondo Gartner, leader mondiale nella ricerca e consulenza tecnologica, le applicazioni componibili sono progettate a partire da componenti modulari con specifici obiettivi di business in mente.  Definiscono uno scenario in cui non è il Business che si adatta alla tecnologia disponibile attraverso mediatori umani, ma è la tecnologia che rappresenta in modo preciso i processi di business senza necessità di mediazioni e quindi aprono alla diffusione di automazione di processi. 

Fonte: Gartner Predicts 2023: Composable Applications Accelerate Business Innovation

 

L’architettura “Composable” considera la presenza di consolidati sistemi che già gestiscono oggetti di business in modo soddisfacente, ma a cui mancano funzionalità del nuovo modello. Per fare un esempio pratico, non viene messo in discussione un oggetto di business come un “ordine di acquisto”, ma, per esempio, si alimenta una funzionalità di determinazione del prezzo in funzione della temperatura della merce fornita e delle condizioni di stoccaggio, dati esterni da considerare al momento della operazione di entrata merce eseguita appunto su una applicazione di questo tipo.  

 

Per rendere possibile questo approccio i sistemi di “registrazione”, gli ERP per esempio , devono rendere disponibili le API relative alla gestione degli oggetti di business (dati e servizi) in modo che le applicazioni di front end le possano invocare e utilizzare. 

Questo approccio offre una maggiore agilità e adattabilità della soluzione ai processi di business. Il fatto che le diverse parti del sistema possano essere aggiornate o sostituite senza compromettere l’intero landscape associa al supporto dei processi una buona governance dei sistemi.  

I microservizi, che rappresentano componenti indipendenti e autosufficienti dell’applicazione, giocano un ruolo chiave nella costruzione di applicazioni componibili. Questo modello architetturale consente agli sviluppatori di progettare, implementare e gestire le varie funzionalità dell’applicazione in modo separato, semplificando il processo di sviluppo, manutenzione e scalabilità.

Principali vantaggi

 Questo design modulare è la risposta alle sfide intrinseche agli approcci consolidati, aprendo la strada a un’evoluzione più dinamica.

Riutilizzo di funzionalità: 

La modularità delle applicazioni componibili offre un notevole vantaggio nel riutilizzo dei componenti in diversi contesti o per scopi diversi. Avere un componente specifico che gestisce efficacemente un processo aziendale permette di integrarlo in diverse parti dell’organizzazione senza dover ripartire da zero ogni volta. In questo modo, l’efficienza complessiva dell’azienda aumenta poiché le risorse possono essere impiegate in modo più strategico. 

 

La condivisione dei “Master data”

In un ambiente “composable” i master data vengono condivisi da tutte le applicazioni dell’ecosistema del cliente senza passaggio di dati tra una applicazione e un’altra.  Questo ha un’enorme rilevanza per la completezza e correttezza dei master-data. Così come in termini organizzativi i dati relativi ai prodotti, ai Clienti, ai fornitori ecc.ecc. possono essere gestiti da un unico ente organizzativo che ne assicura la correttezza e la conformità ai diversi usi che le business unit ne fanno. Il concetto di Master Data diventa indipendente dalla applicazione che la usa, deve rappresentare ciò che esso in realtà è ed essere conforme ai criteri di classificazione che gli standard internazionali descrivono.  

 

Best Practice  <versus>  Core Business Practice 

Le composable applications consentono la convivenza delle “Best Practice” , tipicamente amministrative e contabili, con le “core business practice” che descrivono con precisione (non si adattano: sono)    i processi “core” del business dell’azienda. Consentono in questo modo l’automazione e il controllo dei processi più importanti. 

 

 Automazione, IA, produttività

L’integrazione di algoritmi intelligenti e funzionalità automatizzate consente un livello superiore di efficienza operativa. Ad esempio, i processi ripetitivi possono essere automatizzati, liberando “tempo di persone” per attività più creative e ad alto valore aggiunto. Questo senza la necessità della duplicazione dei sistemi e relativa integrazione.

Focus sull’esperienza del cliente

Un’azienda “componibile” pone al centro dell’attenzione l’esperienza del cliente inteso come Cliente di Business. Grazie alla flessibilità offerta da questo modello, è possibile personalizzare i servizi in base ai processi secondo le esigenze specifiche dei clienti. La capacità di adattare rapidamente i componenti e i processi consente di rispondere in modo tempestivo alle preferenze e alle aspettative dei clienti, migliorandone così la soddisfazione complessiva, senza aumentare la complessità della soluzione. 

Adattamento a cambiamenti rapidi

Le aziende componibili sono intrinsecamente ben preparate per affrontare i cambiamenti rapidi del mercato, le nuove opportunità o le richieste dei clienti. La facilità con cui è possibile adattare i componenti e i processi consente una significativa agilità. Se il mercato presenta nuove sfide o opportunità, un’azienda componibile può rapidamente riconfigurare i suoi elementi per rispondere in modo proattivo a tali cambiamenti.

Innovazione continua

La natura modulare dell’azienda componibile facilita un’innovazione continua. Nuovi componenti o funzionalità possono essere aggiunte o aggiornate senza perturbare l’intero sistema aziendale. Questo favorisce un ambiente in cui l’azienda può adottare rapidamente nuove tecnologie o miglioramenti senza il rischio di interruzioni significative, consentendo così un percorso fluido verso l’innovazione continua.

Sfide delle Composable Applications 

 Una delle principali sfide è rappresentata dal disegno e ingegnerizzazione della soluzione. Poiché le applicazioni componibili coinvolgono una miriade di componenti modulari interconnessi, la loro progettazione, implementazione e manutenzione richiedono un approccio di gestione delle complessità altamente sofisticato. L’interconnessione dinamica di componenti può portare a una maggiore complessità nella comprensione dei flussi di dati e delle dipendenze, richiedendo un’attenta pianificazione e gestione.

 Un’altra sfida chiave è rappresentata dalla sicurezza. L’apertura e la flessibilità delle Composable Applications possono renderle vulnerabili a minacce e violazioni della sicurezza. La gestione sicura delle interfacce delle API e la protezione dei dati scambiati tra i diversi componenti diventano prioritari per garantire un ambiente operativo affidabile e sicuro. Inoltre, la necessità di mantenere una sicurezza robusta durante l’evoluzione continua delle applicazioni aggiunge un livello di complessità alla gestione della sicurezza.

Inoltre, la necessità di garantire un’integrazione fluida tra i vari componenti, in modo tale che i moduli funzionino insieme senza intoppi, può richiedere sforzi significativi e test approfonditi.

 Non solo una sfida tecnologica ma anche culturale: la resistenza al cambiamento dettata dalla robustezza e dalla competenza sulle applicazioni attive, costituisce un’altra sfida significativa. L’adozione di Composable Applications richiede una trasformazione profonda nelle pratiche di disegno e sviluppo delle applicazioni. La resistenza al cambiamento da parte dei dipendenti e delle leadership può rallentare l’adozione e l’implementazione efficace di questa nuova metodologia, richiedendo sforzi di formazione, comunicazione e gestione del cambiamento più approfonditi.

Verso il futuro

Le Composable Applications non rappresentano semplicemente una soluzione per affrontare queste sfide; sono la via verso il futuro digitale. Attraverso una progettazione intelligente, una gestione attenta e un impegno costante per la sicurezza, queste applicazioni emergono come l’efficace chiave di volta per modellare un mondo digitale in cui la flessibilità e la personalizzazione costituiscono il fondamento di ogni progresso.