Peer Network News

Category
Date
Mar 7, 2024
foto dell'incontro tra peer network e gli studenti dell'itis di ravenna

Composable Business, la coprogettazione di tecnologia e organizzazione, la metodologia agile

Composable Business e Mentalità Agile: un binomio per l’innovazione aziendale

 

La necessità di innovare e adattarsi velocemente al mercato è sempre di più fondamentale, per mantenere la competitività. Due approcci che, nella nostra esperienza, emergono come catalizzatori dell’innovazione sono la tecnologia composable e la mentalità agile

 

La tecnologia Composable: fondamenta modulare per l’innovazione

 

La tecnologia composable pone le sue radici sui principi fondamentali di modularità e adattabilità. Proprio come mattoncini, le applicazioni aziendali componibili consentono alle organizzazioni di assemblare e riassemblare facilmente componenti software specifici per rispondere a precisi obiettivi di business, con lo scopo di gestire efficacemente i processi aziendali. Flessibilità e adattabilità rappresentano il cuore di una strategia composable.

 

La mentalità Agile: adattarsi al cambiamento continuo

 

Parallelamente, la mentalità agile si concentra sulla capacità di adattarsi rapidamente e in modo flessibile alle mutevoli condizioni del contesto di riferimento: sia esso un mercato, sia esso un processo organizzativo. Originariamente concepita come metodologia per lo sviluppo del software, la mentalità agile è diventata una filosofia aziendale che comprende la collaborazione, la flessibilità, una tecnica di problem solving e ha come risultato una risposta rapida al cambiamento. Imparare dagli errori, adattarsi al feedback continuo e fornire soluzioni iterativamente sono concetti chiave di questa filosofia. 

 

Il punto di connessione: adattabilità e agilità in simbiosi

 

La connessione tra la tecnologia composable e la mentalità agile crea una simbiosi unica. La tecnologia fornisce gli strumenti per la reingegnerizzazione dei processi aziendali, mentre la mentalità agile guida le persone nell’utilizzo efficace di questi strumenti.

 

Ma nella pratica cosa succede ?

Per comprendere appieno il peso di questa sinergia, consideriamo un caso pratico. Un’azienda decide di implementare la tecnologia composable per migliorare (in senso adattativo) l’efficacia delle sue operazioni per esempio nella gestione di un PLM integrato con il proprio ERP. Parallelamente, adotta una mentalità agile in tutta l’organizzazione, incoraggiando i dipendenti ad essere aperti al cambiamento e a partecipare attivamente al processo di innovazione che avverrà passo passo stabilendo una roadmap che parte da obiettivi primari fino alla realizzazione complessiva del proposito globale in tutta continuità. 

L’integrazione di nuove componenti attraverso l’approccio composable diventa una pratica quotidiana che alimenta la macchina dell’innovazione. La mentalità agile guida la risposta rapida ai feedback organizzativi, consentendo all’azienda di adattarsi prontamente alle richieste degli owner di processo. Non ci sfugge che il risultato sia frutto di un processo organizzativo e tecnologico, non si tratta di change management in senso stretto, ma di attivare nuovi comportamenti/atteggiamenti: passare da soggetti “ottemperanti” a soggetti prima “proattivi” poi “innovatori”. 

 

La complessità generata dalla fusione delle diverse connessioni tecnologiche di natura digitale sempre più elevate, sembra identificare una nuova realtà che contribuirà a migliorare le capacità cognitive e il lavoro delle persone. Tuttavia, per raggiungere questo risultato, le persone devono sviluppare continuamente competenze con cui lavorare su macchine, sempre più potenti, connesse e intelligenti. Le tecnologie digitali, come l’approccio composable, se da un lato possono aumentare le capacità dei lavoratori, dall’altro richiedono ad una comunità professionale di posizionarsi in una condizione di disponibilità ad apprendere competenze più complesse in una modalità veloce, oltre a entrare in una mentalità di continuo apprendimento.

 

Le qualità della flessibilità cognitiva, della creatività, dell’apertura mentale, nonché delle capacità di apprendimento veloce, della flessibilità comportamentale e dell’innovazione (nei termini di generare, promuovere e implementare nuove e utili idee nei contesti di lavoro) sono essenziali per gli individui al fine di presidiare e valorizzare le opportunità offerte dalla nuova tecnologia digitale in modo da contribuire attivamente al risultato aziendale.

 

Benefici tangibili: Agilità Operativa e Innovazione Continua

 

La combinazione di tecnologia composable e mentalità agile porta a benefici tangibili: l’azienda sperimenta un aumento dell’agilità operativa, con la capacità di rispondere rapidamente a nuove opportunità nel contesto di riferimento. L’innovazione continua diventa il motore trainante, alimentato dalla possibilità di introdurre nuove funzionalità e servizi senza intaccare la stabilità operativa.

 

Un Futuro Composable e Agile

 

Viviamo ormai in un nuovo sistema dettato dalla digital transformation che rappresenta la semplificazione dei processi, riducendo le ridondanze e gli errori legati ad attività manuali non strategiche per sostenere una competitività all’interno di un mercato in continua evoluzione. La digital trasformation favorisce e accelera il processo di integrazione tra tutti gli stakeholder organizzativi apportando molteplici vantaggi in tutti i processi: maggiore efficienza, miglior operatività e riduzione dei costi. 

 

La trasformazione digitale in primis permette di ridisegnare e migliorare i processi che governano il business attraverso l’uso di diverse soluzioni digitali che delineano sistemi sempre più evoluti e integrati. Questo insieme di soluzioni tecnologiche viene sintetizzato in un’unica parola: digitalizzazione (con la finalità di far convergere e dialogare una quantità enorme di dati utile anche a supportare le linee strategiche di un’organizzazione).

 

Le espressioni digital transformation o digital disruption assumono un significato di saper innestare percorsi di innovazione specificatamente nel ripensare i processi operativi interni unitamente alle modalità di interazione interna ed esterna all’organizzazione. Questo porta anche a dover progettare nuovi prodotti e servizi digitali e di conseguenza sviluppare nuove competenze e professionalità in grado di analizzare i dati digitali attraverso un approccio flessibile, agile e dinamico.

 

Le organizzazioni caratterizzate da lavoratori con mentalità agile ovvero capaci costantemente di generare, promuovere e implementare nuove idee sono maggiormente in grado di far fronte ad un ambiente in costante evoluzione e rispondere alle eventuali nuove richieste con rapidità ed efficacia. Quindi, le organizzazioni capaci di promuovere comportamenti innovativi al loro interno hanno maggiori probabilità di facilitare la propria agilità organizzativa.

 

In questa prospettiva, la tecnologia composable e la mentalità agile rappresentano un binomio efficace per le imprese che mirano ad essere “sostenibili”  nell’era dell’innovazione continua per muoversi efficacemente nell’incertezza dei contesti di riferimento.  Mentre la tecnologia fornisce la struttura, la mentalità agile indirizza le persone verso una trasformazione duratura ed efficace.  Abbracciando entrambi i concetti, le aziende possono realizzare un futuro composable e agile, pronto ad affrontare le sfide per raccogliere le opportunità di contesti in costante evoluzione.  

 

Autore/i

Direttore del Laboratorio di ricerca internazionale Strategic Human Resource Management per l’Innovazione presso Università di Firenze | + posts
Presidente ASSI presso ASSI | + posts
Digital Marketing Specialist presso Peer Network | + posts