Peer Network News

Category
Date
Lug 1, 2024

Come il “Composable” può aiutare a risolvere le Sfide del Settore Manifatturiero

La Standardizzazione nel Composable Business per Ottimizzare i Processi Operativi

Nel panorama manifatturiero odierno, la staticità è nemica del progresso. Le aziende che si affidano a tecnologie e processi troppo rigidi rischiano di essere sopraffatte da un mercato in continua evoluzione.

Il report “Aon Global Risk Management Survey: Key Findings 2023” evidenzia una serie di rischi significativi per il settore manifatturiero, con particolare enfasi sui problemi legati alle  catene di approvvigionamento.  

Questi rischi, che hanno recentemente guadagnato terreno nelle classifiche globali, sono ora al punto più alto degli ultimi 14 anni. Sono alimentati da una serie di fattori, tra cui gli attacchi informatici, le interruzioni di business e la crescente scarsità di materiali.

Le problematiche geopolitiche in regioni chiave come l’Asia e l’Europa orientale hanno accentuato ulteriormente la fragilità delle catene di approvvigionamento, aggravando i problemi che erano emersi durante la pandemia. Sorprendentemente, meno del 40% delle organizzazioni ha effettuato valutazioni di affidabilità dei fornitori, e meno del 20% ha cercato di diversificare la propria base di fornitori per mitigare i rischi, o almeno questo risulta dalla survey.

 

Una possibile risposta a queste criticità, è il nuovo paradigma del “Composable”. Questo approccio innovativo non si limita a una mera trasformazione tecnologica, ma ridefinisce l’intera struttura aziendale attraverso la “composable architecture” e il “composable thinking” 

L’architettura componibile si basa su componenti modulari e interconnessi, facilmente assemblabili e riconfigurabili in base alle mutevoli esigenze dei contesti in cui si opera.

Questo sistema permette alle aziende di adattarsi rapidamente ai cambiamenti, mantenendo al contempo efficienza e competitività.

Il pensiero componibile, d’altra parte, promuove una cultura aziendale orientata all’innovazione continua, incoraggia la collaborazione, la sperimentazione e l’apprendimento costante.

Questi elementi consentono alle aziende di reagire prontamente alle interruzioni della catena di approvvigionamento, nelle attività di diversificazione dei fornitori, integrano nuove tecnologie, per mitigare i rischi di interruzione aziendale e di scarsità di materiali.

Applicato all’ERP, il composable rappresenta un approccio innovativo nella gestione aziendale, che privilegia i risultati e gli obiettivi di business rispetto alle scelte tecnologiche predefinite.

Invece di adattare i processi aziendali alle caratteristiche di una tecnologia specifica, l’ERP componibile parte dalle esigenze strategiche dell’azienda per poi selezionare e integrare le tecnologie più appropriate. Questo metodo flessibile consente di utilizzare una combinazione di strumenti e soluzioni tecnologiche per ottimizzare le operazioni, migliorare l’efficienza e sostenere la crescita: in questo modo, la tecnologia viene trasformata in un alleato strategico, capace di evolversi in funzione delle priorità aziendali, piuttosto che essere un vincolo rigido imposto ai processi organizzativi.

 

L’Essenza del Composable Business

Il cambiamento proposto dal Composable Business è profondo: si basa su un design modulare e su componenti standardizzati per ottimizzare i processi aziendali, permettendo una rapida adattabilità alle esigenze dei contesti in cui si opera. 

Secondo la definizione di Gartner:

“Un’impresa componibile è un’organizzazione che fornisce risultati di business e si adatta al ritmo dei cambiamenti aziendali. Ciò avviene attraverso l’assemblaggio e la combinazione di Packaged Business Capabilities (PBCs). Le PBCs sono blocchi di applicazioni acquistate o sviluppate.”

 

I componenti standardizzati, o PBCs, costituiscono le unità modulari predefinite del Composable Business. Possono essere facilmente integrati e combinati per creare soluzioni personalizzate e adattabili alle specifiche esigenze aziendali. Alcuni esempi di PBCs possono includere “cliente”, “progetto”, “magazzino”.

Ad esempio, la PBC “progetto” fornisce funzionalità predefinite per la pianificazione, l’esecuzione e il monitoraggio dei progetti aziendali. Questo componente può includere strumenti per la gestione delle risorse, la definizione delle scadenze e il tracciamento dei progressi del progetto. Integrando questo modulo con altri sistemi aziendali, come quelli finanziari o di gestione delle risorse umane, le aziende possono ottimizzare la gestione dei progetti e massimizzare i risultati di business.

 

Le Sfide del Settore Manifatturiero

Il settore manifatturiero, come già accennato, affronta diverse complessità, incluse l’affidabilità dei fornitori, la gestione di una vasta gamma di prodotti e l’assicurazione di alti standard qualitativi. Inoltre, richiede visibilità completa sulla logistica e la capacità di rispondere rapidamente alle mutevoli richieste del mercato. La dipendenza dell’organizzazione da sistemi monolitici e poco flessibili limita la capacità delle aziende di adattarsi rapidamente, rendendo essenziale l’adozione di nuovi modelli operativi come, per esempio,  il Composable Business.

 

L’Importanza della Standardizzazione

Per sfruttare appieno i vantaggi del Composable Business, è necessario adottare standard di comunicazione e interoperabilità. Questa Architettura, supportata dalla standardizzazione delle PBCs, fornisce una base solida per realizzare il potenziale di questo nuovo paradigma aziendale, semplificando la comunicazione  e l’interoperabilità.

 

Benefici della Standardizzazione nel Contesto Composable

La standardizzazione, in questo contesto, offre numerosi vantaggi, rivoluzionando le operazioni manifatturiere e migliorando significativamente l’efficienza. I principali benefici includono:

 

  1. Scalabilità.

La standardizzazione delle PBCs rende più semplice scalare le operazioni aziendali. Le aziende possono facilmente replicare e adattare i processi standardizzati in nuove aree geografiche o settori di mercato, consentendo una crescita più rapida e sostenibile nel tempo.

 

  1. Riduzione dei rischi.

I rischi operativi e finanziari per le aziende vengono ridotti. Creando processi ben definiti e ripetibili, le aziende possono minimizzare gli errori e le inefficienze, migliorando la compliance normativa e riducendo le possibilità di perdite finanziarie.

 

  1. Innovazione

La standardizzazione delle PBCs può favorire l’innovazione aziendale. Creando una base solida e coesa per i processi aziendali, le aziende possono concentrarsi maggiormente sull’innovazione e lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi, piuttosto che sulla gestione e manutenzione dei sistemi esistenti.

 

 

Esempi Pratici di Implementazione

Un esempio pratico può essere fatto relativamente alla gestione della supply chain aziendale.

 

Un’azienda manifatturiera affronta diverse sfide nella gestione della sua catena di approvvigionamento, tra cui la complessità dei processi, la variabilità della domanda, i tempi di consegna dei fornitori e la necessità di ridurre al minimo i costi di stoccaggio. L’approccio composable offre una soluzione flessibile e agile a queste sfide, consentendo all’azienda di adattarsi rapidamente alle mutevoli condizioni del mercato. Con un sistema ERP composable, l’azienda può integrare facilmente diversi componenti modulari per gestire ogni aspetto della catena di approvvigionamento.

Ad esempio, può utilizzare un componente per la pianificazione della domanda per prevedere con precisione la domanda futura dei clienti e pianificare gli ordini di acquisto di conseguenza. Un altro componente potrebbe gestire la gestione delle scorte, monitorando i livelli di inventario in tempo reale e segnalando automaticamente quando è necessario effettuare nuovi ordini. Un terzo componente potrebbe gestire la logistica e il trasporto, coordinando le consegne dei fornitori e ottimizzando le rotte di spedizione per ridurre i costi di trasporto.

Tutte queste funzionalità sono già presenti negli ERP monolitici di mercato il problema è che non assolvono alle nuove modalità che assumono i processi nei nuovi contesti operativi e non c’è il tempo per renderli operabili in questi contesti. Integrando invece questi componenti modulari in un sistema ERP composable, l’azienda può ottenere una visibilità completa e in tempo reale sulla sua supply chain, riducendo i rischi di interruzioni e garantendo una fornitura continua dei materiali necessari alla produzione.

Inoltre, l’approccio composable consente all’azienda di adattarsi rapidamente ai cambiamenti esterni, aggiungendo o rimuovendo componenti secondo necessità aiutando a mantenere vantaggi competitivi di lungo periodo. 

 

Sfide e Opportunità

Nonostante i numerosi vantaggi, l’implementazione del Composable Business presenta alcune sfide. La resistenza al cambiamento e la necessità di investimenti iniziali possono rappresentare ostacoli significativi.

 

Tuttavia, se confrontati con i sistemi monolitici legacy su cui si basano ancora oggi molti produttori, i vantaggi di abbracciare un futuro completamente composito risultano evidenti; le opportunità offerte dalla standardizzazione e dalla modularità sono enormi. Le aziende possono diventare più resilienti e adattabili, migliorando la loro capacità di rispondere a interruzioni impreviste, come quelle causate dalla pandemia.

 

Adottando un approccio basato su componenti modulari e standardizzati, le aziende possono migliorare l’efficienza operativa, ridurre i costi e aumentare la flessibilità. Questo approccio non solo risolve le sfide attuali ma prepara le aziende manifatturiere per un futuro più dinamico e competitivo.

L’investimento in standardizzazione e modularità è essenziale per costruire un’organizzazione agile, efficiente e pronta ad affrontare le sfide del mercato globale.